Cherubini Luigi

Cherubini Luigi, nasce a Firenze, il 14 settembre 1760, comincia gli studi all età di sei anni, a nove anni viene affidato alle cure dei maestri Felici, Bizzarri e Castrucci, con cui studia canto, contrappunto e organo, a Bologna e Milano.

Inizia giovanissimo a comporre musica sacra,la sua prima opera fu una messa solenne a quattro voci con orchestra che fu eseguita a Firenze realizzata quando aveva tredici anni.

Nel 1778 il granduca Leopoldo di Toscana, gli assegna una pensione per gli studi a Bologna che si tengono con il maestro Sarti.

Negli anni che vanno dal 1780 al 1784 compone molte opere teatrali e viene invitato a Londra, dove compone l’opera buffa La finta principessa e il Giulio Sabino.

Nel 1788 si trasferisce a Parigi dove entra a far parte del nuovo Conservatorio, che dirige dal 1821 al 1842, lasciando la carica poche settimane prima della morte,che avviene il 15 marzo 1842 e dove stringe amicizia con Viotti. Durante la rivoluzione visse a Gaillon e fu nominato professore alla Scuola di musica della Guardia nazionale

Nel 1805 si trasferisce a Vienna, dove fu accolto da Haydn, ma in seguito agli eventi bellici ed alla difficile situazione teatrale austriaca, è costretto a ritornare a Parigi, dove viene accolto freddamente.

Nel 1808 compone la sua maggiore opera per musica da chiesa, la “Messa Solenne in fa maggiore in tre parti”; un altro grande contributo alla musica sacra fu la “Messa per l’incoronazione di Luigi XVIII” in sol minore per coro e orchestra del 1815 Altre composizioni di musica sacra comprendono il “Credo a 8 voci e organo” del 1808, la Messa in do maggiore (1816) e i “Requiem in do minore” (1816) e in re minore (1836).

Tra il 1773 e il 1835 scrive la musica per oltre trenta opere teatrali – si ricordano le opere liriche Lodoïska (1791), Medea (1797) e Les deux journées (1800).

Visualizzazione del risultato

Visualizzazione del risultato