Claudio Abbado nasce a Milano nel 1933 da una famiglia borghese e ricca di stimoli culturali: suo padre, Michelangelo Abbado, è insegnante di violino al prestigioso Conservatorio '"Giuseppe Verdi" di Milano e poi vicedirettore dello stesso; la madre, Maria Carmela Savagnone è pianista e scrittrice per bambini, suo fratello maggiore, Marcello Abbado, è pianista ed in seguito compositore e direttore dello stesso conservatorio milanese. Ha anche altri due fratelli: Luciana Abbado Pestalozza, fondatrice del Festival di MilanoMusica e Gabriele Abbado, architetto.Fino al 1955, compie i suoi studi presso il conservatorio meneghino, specializzandosi in composizione, pianoforte e direzione d'orchestra. Dopo il diploma, si perfeziona con Friedrich Gulda per il pianoforte e Antonino Votto per la direzione d'orchestra. In seguito, si trasferisce a Vienna, avendo vinto una borsa di studio dove segue i corsi di perfezionamento in direzione orchestrale di Hans Swarowsky.Nel 1958 vince il concorso Koussevitzky della Boston Symphony Orchestra a Tanglewood (USA), che gli permette di fare il suo debutto americano con la New York Philharmonic.Nel 1959 debutta a Trieste come direttore sinfonico. Nel 1963 conquista il prestigioso Premio Mitropoulos della New York Philharmonic,viene  invitato da Herbert von Karajan a dirigere i Wiener Philharmoniker al Festival di Salisburgo e debutta alla Scala e con la celebre London Symphony Orchestra.Nel 1966-67 dirige la sua prima opera: i Capuleti e Montecchi di Vincenzo Bellini L'anno successivo ha l'onore di aprire la stagione scaligera con la Lucia di Lammermoor Nel 1969, a soli 35 anni, è nominato direttore musicale del Teatro alla Scala teatro col quale collaborerà fino  al 1986, per assumere nell’anno successivo l’incarico di direttore musicale nella città di Vienna. .Nel 1970, inizia la fortunata collaborazione della London Symphony Orchestra, con la quale effettuerà la maggior parte delle registrazioni nei successivi 15 anni. Sempre nello stesso anno, diventa conduttore ospite della Boston Symphony Orchestra.1971: viene nominato direttore principale dei Wiener Philharmoniker. 1972: viene eletto primo direttore ospite della London Symphony 1977:. Inizia la collaborazione discografica con Deutsche Grammophon in campo sinfonico, che lo lega alla Chicago Symphony Orchestra riportata agli antichi fasti dalla direzione artistica di sir Georg Solti.1978: fonda l' Orchestra Giovanile Europea. 1979-80: inizia la collaborazione fra Opéra di Parigi. Viene eletto direttore musicale della London Symphony Orchestra, con la quale inizierà ad approfondire la grande musica sinfonica. 1981: Dall'orchestra giovanile europea nasce la Chamber Orchestra of Europe, della quale è tuttora "artistic adviser". Si stringe ancor di più il suo legame con la Chicago Symphony, della quale diventa principale direttore ospite.1982:. Viene fondata l'Orchestra Filarmonica della Scala, Nel 1988: fonda il festival Wien Modern , dedicato alla musica contemporanea. Con i Wiener Philharmoniker esegue l'integrale delle sinfonie e dei concerti per pianoforte di Beethoven, Nel 1989 viene eletto direttore principale e artistico dai membri dell'Orchestra Filarmonica di Berlino. È il primo direttore non austro-tedesco eletto dagli orchestrali Sostituendo  Herbert von Karajan, con i quali collaborerà tempo pieno dal 1991 fino al 2002 L'ultimo concerto a Vienna il 13 maggio al Musikverein, si conclude in modo trionfale, con 4000 fiori lanciati sull'orchestra, 30 minuti di applausi.Nel 1992-93 organizza con la collaborazione di Natalia Gutman, la prima edizione degli Incontri Berlinesi (Berliner Begegnungen), che permettono ai migliori giovani talenti, di confrontarsi con gradi artistiDal 1994, organizza il ciclo Kontrapunkte dedicato alla musica contemporanea, per il Festival di Pasqua..Il 1999 si apre con la ripresa, a Ferrara, del Falstaff. In estate, a capo della Mahler Chamber Orchestra è in tour in America ed Europa. In questa occasione, è promotore dell'iniziativa per sostenere i giovani musicisti cubani, raccogliendo strumenti musicali. Nello stesso anno la diagnosi di una grave malattia lo costringe a un intervento chirurgico d'urgenza e alla totale sospensione della sua attività per alcuni mesi. Il ritorno sulle scene avviene nell'ottobre 2000, Il 2002 si apre con Scene dal Faust di Goethe di Schumann a Berlino. A Salisburgo termina il suo incarico di direttore artistico del festival col Parsifal. Nello stesso anno chiude anche la sua esperienza berlineseDopo l'esaurimento degli impegni berlinesi, Abbado sembra dedicarsi con maggiore costanza alla "sua" Chamber Orchestra of Europe. L'inizio del 2003 è quasi esclusivamente dedicato al pubblico italiano, a Ferrara e Reggio Emilia.ed organizza la Lucerne Festival Orchestra che debutta nell'edizione del 2003 Nel 2004 promuove nella città di Bologna la nascita dell' Orchestra Mozart, di cui diviene direttore musicale ed artistico.

 



Abbado Claudio

I Capuleti e i Montecchi

Bellini 0007 Bologna 30/06/1966... 

Carmen

Bizet 0001 Milano 05/01/1985 

Requiem

Mozart 0047 Bologna 2005 val 01/ 11... 

Boris Godunov

Mussorgsky 0003 Milano 07/12/1978 val... 

Oedipux Rex

Stravinsky 0003 / P U 0095 Roma 1969... 

Aida

Verdi 0014 Monaco 04/09/1972 Arroyo... 

Macbeth

Verdi 0278 Milano 1985 Cappuccilli... 

Un Ballo in Maschera

Verdi 0494 Vienna 1987 val 04/ 251 252... 

Messa da Requiem

Verdi 0504 Roma 1970 val 05/ 85 86... 

I Vespri Siciliani

Verdi 0733 / P U 0012 Vienna 29/06/1998... 

Otello

Verdi 0751 / P U 0016 Torino 1996 Cura... 

Attila

Verdi 0763 / P U 0020 Firenze... 

Un Ballo in Maschera

Verdi 0764 / P U 0017 Londra 08/02/1975... 

Simon Boccanegra

Verdi 0817 / P U 0101 Ferrara 2001... 

Don Carlo

Verdi 0895 Milano 1970 val 09/ 07 08 ... 

Otello

Verdi 0924 Salisburgo 1996 val 10/ 145... 

Simon Boccanegra

Verdi 0931 P U 0107 Firenze 2002 Guelfi... 

Macbeth

Verdi 0957 Washington 1976 val 02/ 109... 

Gloria

Viivaldi 0021 / PU 135 Torino 1967... 

TOP