Nasce a Ginevra il 28 giugno 1712 dopo una giovent+ù burrascosa trascorsa in savoia trascorre alcuni anni sereni in casa della nobildonna Louise-Eléonore de Warens, dopodiche si trasferisce a Torino dove soggiorna in un convitto cattolico, il che favorisce la sua conversione dal calvinismo al cristianesimo avvenuto nel 1728.
Riprende  la vita di vagabondaggio,e per i  successivi quattro anni svolge  in umili lavori presso famiglie signorili
Nel 1732  torna da da M.me de Warens, di cui diventa amante, si dedicò a vaste letture e a un'intensa attività di studio, privilegiando in particolare la musica
Nel 1738 1740 è precettore a Lione.
Nel 1741 a Parigi svolge prevalentemente l'attività di copista di musica. nel 1745, conosce , Thérèse Levasseur, da cui ha varî figli, che a causa dele precarie condizioni economiche vengono   affidati alla carità pubblica.
Dopo un breve periodo a Venezia, dove è segretario dell' ambasciatore di Francia, ritorna a Parigi e qui entra in contatto con i filosofi dell'Encyclopédie e collabora all'opera, con le voci di musica, che pubblica poi a parte nel 1764
assieme all'articolo Économie politique, nel quale già emergono i  concetti fondamentali della sua opera sul contratto sociale.
Al 1750 risale il suo Discours sur les sciences et les arts, composto in occasione di un concorso bandito dall'Accademia di Digione sul tema "Se il progresso delle scienze e delle arti abbia contribuito a migliorare i costumi".
Ripreso poi nel 1754 nel Discours sur l'origine et les fondements de l'inégalité parmi les hommes
Con questo secondo scritto i rapporti con gli enciclopedisti, già incrinati a causa del primo, si rompono  definitivamente .
Ritorna  a Ginevra, dove viene  accolto con grandi onori e dove ritorna  all'originaria fede calvinista.
nello stesso anno torna a Parigi, , dove,viene ospiatato prima da  M.me d'Épinay e poi del maresciallo di Luxembourg, compone le sue opere più importanti, Julie ou la Nouvelle Héloïse  del 1761.
Al 1762 risalgono le suwe opere Émile ou sur l'éducation e il Contrat social che vengono giudicate pericolose e lo costringono a fuggire dalla Francia trova rifugio in Svizzera, a Môtier-Travers, presso Neuchâtel, dove compone le Lettres écrites de la montagne e comincia a lavorare alle Confessions
Ospite di D. Hume a Wootton nel 1766, ma a causa del suo carattere sempre più scontroso e delle manie di persecuzione di cui cominciava a soffrireil rapporto non dura molto.
Nel 1770  incurante del mandato di cattura nei suoi confronti, torna a Parigi dove vive  sempre più in solitudine, e si dedica alla stesura delle Rêveries du promeneur solitaire e dei Dialogues ovvero Rousseau juge de Jean-Jacques.
Muore la notte tra il 2 ed il 3 luglio 1778 mentre è ospite del marchese de Girardin a Ermenonville.
.



Rousseau Jean Jacques

Devin du Village

Rousseau 0000 sTUDIO 1973 Cottret... 

TOP