Ferdinando nasce a Salò il 15 agosto 1725 dove riceve le sue prime lezioni di musica.

Nel 1740,all’età di 15 anni si trasferisce a Bologna per studiare con Giovanni Battista Martini che rimarrà il suo maestro fino al 1745.

Terminati gli studi si recò a Venezia dove prese il posto di organista della Chiesa di San Mosè. Contemporaneamente lavorò come insegnante di clavicembalo presso varie famiglie veneziane.

. Sempre nel 1745 rappresentò la sua prima opera, La vedova accorta, al Teatro San Cassiano. Nello stesso anno mise in scena altre suoi lavori a Firenze e a Milano. Nel 1747 fu la volta dell'uscita a Venezia del suo primo oratorio, Il figliuol Prodigo.

Nel 1752 fu nominato primo organista della Basilica di San Marco. A questa posizione affiancò nel 1755 quelle di maestro del coro e insegnante di musica all'Ospedale dei Mendicanti: qui compose parecchi dei suoi lavori. Negli anni seguenti ricevette nuovi incarichi di musicare opere e quindi compì numerosi viaggi verso Parma, Napoli, Torino e Padova.

Nel 1771 incontrò il giovane Wolfgang Amadeus Mozart e nel 1773 diventò direttore dell'Accademia Filarmonica di Bologna. Nel 1778 si  reca a  Londra, dove incontrò Johann Christian Bach. E dove debutta con l'opera Demofoonte. Nel 1780 fu la volta dell'Orfeo,. Nel 1784 tornò a Venezia, dove nel 1785, a seguito della morte di Baldassarre Galuppi fu nominato maestro di cappella di San Marco, carica che tenne fino al 1808.

Questo periodo fu caratterizzato da una copiosa produzione: nel 1789, tra i quali un Requiem per il funerale di Domenico Cimarosa.

Terminata la sua attività di maestro di cappella si stabilì definitivamente con la sua famiglia a Desenzano, dove morì nel 1813



Bertoni Ferdinando

Orfeo

Bertoni 0000 Verona 1996 val 03/ 195... 

TOP